domenica 16 luglio 2017

STELLINA ottava puntata

I sogni e i desideri di Stellina, si realizzavano puntualmente, ma solo quando lei non li desiderava più. A volte si interrogava del perché a lei i sogni diventavano realtà, ma poi lasciava perdere, era come inoltrarsi in qualcosa di ignoto. Era come quando le accadeva qualcosa di spiacevole, come quella volta che andava alla messa in bicicletta e una macchina la sorpassò e poi si fermò a lato, un poco più avanti; Stellina ebbe paura, sapeva che le sarebbe accaduto qualcosa di brutto. L'uomo era sceso dall'auto e si era tirato giù i pantaloni e aveva una cosa carnosa in mano. Stellina non sapeva nulla, niente di niente, ma si sentì sporca e soprattutto infelice di essere sporca. E alla messa durante l'Eucaristia le parve che l'ostia le bruciasse in gola, che lei fosse stata profanata. Fu solo il primo gesto di continue violazioni a una bimba pura come l'acqua di montagna, gettata nel fango da mani, sguardi che volevano frugare nella sua sensualità. Era una bimba ma già attirava gli sguardi vogliosi. Era una bimba intrisa di natura, che non era amata nel modo giusto, da lei emanava qualcosa di misterioso, qualcosa che lei aveva che si poteva arginare solamente se avesse trovato l'amore meraviglioso. Era fatta così un corpicino che emanava amore sensuale perché la sensualità lega l'amato. Stellina sapeva che doveva trovare l'amore stregato, altrimenti sarebbero stati guai.

3 commenti:

istintopuro.blogspot.com ha detto...

Paola ciao..che c'"entra ustica bologna e uno bianca? Mi sembra una faccenda lontana..o viaggi con la mente? Ciao..il tuo..posso dirlo? Tso mi ha colpito..poi..scusa..mi sembra uno sfregio al tuo rango e anche alla tua eta'..am racmand..ciao

paola tassinari ha detto...

Spiritosone...commenti senza aver letto il libro...giudichi senza avere attraversato l'inferno...dopo averlo attraversato con dignitá ora io sono di alto rango...guardo e passo sorridendo con sufficienza...bye bye Ettore fiera mosca un bacio che to salva dall'essere un rospo :)

paola tassinari ha detto...

Spiritosone...commenti senza aver letto il libro...giudichi senza avere attraversato l'inferno...dopo averlo attraversato con dignitá ora io sono di alto rango...guardo e passo sorridendo con sufficienza...bye bye Ettore fiera mosca un bacio che to salva dall'essere un rospo :)