mercoledì 30 giugno 2010

PEOPLE

RINGO

Ringo, il cane numero tre, è stato il tuo compagno inseparabile per quattro anni.

Gli anni della fanciullezza, dove hai fatto le scoperte più interessanti.

Ringo era il più bello di tutti.

Tu in bicicletta e lui ti correva accanto mordicchiandoti i talloni dei piedi.

…. E rideva, rideva, voi non ci crederete ma lui rideva; allora gli cantavo la canzone di Little Tony : “Riderà, riderà , tu falla ridere perché….”, allora Ringo stava serio sino alla fine della canzone, poi rideva, rideva e mi leccava i talloni dei piedi. Allora scendevo dalla bicicletta, mi chinavo, gli prendevo il muso fra le mani, lo guardavo fisso, fisso negli occhi e gli dicevo in dialetto, non so perché agli animali parlo solo in vernacolo, lo so il perché invece, è perché trovo il dialetto romagnolo più naturale dell’ italiano e gli animali sono più naturali di noi.

Riprendo, gli dicevo in dialetto ……coma l' è bel, l'è bel coma e' sol ( come sei bello, sei bello come il sole, ) e poi gli baciavo il muso umido.

Ma poi ce ne andammo, Ringo dissero che non si poteva portare con noi, sarebbe rimasto con la nuova famiglia. La nuova famiglia ti avrà voluto certamente più bene di me Ringo, perché tu non hai fatto come Bobi, non hai sentito il mio odore, non sei venuto da me. Lo sai, ero vicina, solo qualche chilometro più in là. Ti ho aspettato tanto, ma forse tu hai pensato che non ti volevo più.

Ringo dove sei ora?


Il racconto è frutto di fantasia. Eventuali somiglianze a fatti realmente accaduti sono puramente casuali.


6 commenti:

pietro d. perrone ha detto...

Ringo era dolce, era un cane col muso caldo e umido, affezionato ad un padrone, alla sua padrona.
Povere bestie, quelle a cui l'altruismo umano promette affetto e cure. E loro ingenuamente credono a quelle promesse.

Ma gli umano hanno una vita difficile e complicata, una vita che loro non possono comprendere.
E nella loro vita, gli umani, spesso perdono di vista i sentimenti delle bestie povere ed affezionate, come Ringo.

Io non ho mai voluto un animale, tanto meno un cane. Troppo ingenuo, troppo fedele. Tanto da mettere a nudo le mie infedeltà ed i miei tradimenti.

Ma sono certo che c'è chi, come te, Paola mia, ha un cuore più sincero del mio, e sa voler bene anche agli animali dolci come Rino.
E sa volergli bene ancora adesso, nonostante la vita vi abbia allontanati.

teoderica ha detto...

Caro Piero,
io sono stata fortunata perchè ho avuto accanto a me animali come cani e gatti ed anche altri animali da cortile considerati poco intelligenti( un anziano abitante del mio paese ha un papero che ubbidisce come un cane ed è simpaticissimo vedere Osvaldo ( il nome del papero)che corre al richiamo del suo padrone borbottando come se gli rispondesse a tono).
Nella serie di racconti che io chiamo People sono inseriti oltre che persone anche animali e libri perchè ritengo che mi abbiano formato la coscienza e pure il carattere.
Vivere a contatto con gli animali ti insegna qualcosa che non si trova da nessuna altra parte .
Ciao Piero..............e buone vacanze, agosto si avvicina.

Miriam ha detto...

La vita delle persone è povera e fredda senza la presenza di un animale, ho da 4 anni un cane, l'ho sempre desiderato ma in casa....ma oggi siamo inseparabili!
Adoro gli animali fino alla follia, bè forse sto esagerando...

teoderica ha detto...

Cara Miriam,
goditi finalmente il tuo cane, vedrai che riuscirà a sorprenderti sempre col suo affetto ed il suo attaccamento e ti insegnerà anche qualcosa di nuovo quando meno te lo aspetti.
Ciao e buon fine settimana...il primo di luglio.

kicca ha detto...

Ciao Cara ,non vado in vacanza perche' vivo in un posto di mare e preferisco godermi il mio. :)

E tu cosa fai ...parti o resti ??? :)
buon lunedi
kicca

teoderica ha detto...

Fai bene cara Kikka, io faccio la stessa cosa, il mio mare non è tanto blù ma a me piace tanto lo stesso.
Ciao.