venerdì 12 agosto 2011

AMA TE STESSO ED AMERAI GLI ALTRI

Confrontate il sereno e semplice splendore di una rosa in fiore con la tensione e inquietudine della vostra vita. La rosa ha un dono che a voi manca: è perfettamente soddisfatta di sè stessa.
Non è programmata fin dalla nascita, come voi, per essere scontenta di sè e quindi non ha l' impulso di essere diversa da quello che è.
Ecco perchè possiede la grazia spontanea e l' assenza di conflitto interiore che fra gli umani si trova solo nei bambini in tenera età e nei mistici.



ANTONY de MELLO



immagine di Teoderica

2 commenti:

cosimo ha detto...

.....Carissima Paola, le rose parlano sempre il linguaggio dell'amore. Quelle rosso porpora parlano pure di profonda passione.
In questi due mesi sono tra tante rose di colori diversi, oltre a quelle rosse. Tutte dicono quanto siano pieni di colori un sorriso, uno sguardo, un abbraccio, un desiderio, una lacrima, persino del mistero della vita.
Guardare, sfiorare, scegliere una rosa fa nascere pensieri ed emozioni che altri fiori non fanno nascere. E' come arrivare alla radice dell'amore e dell'amare.
Buon ferragosto di rose rosse, carissima Paola.
E se ti capiterà di trovarti tra le dita anche un solo petalo di rosa, portalo dentro il libro che tu hai più caro.
Un beso pieno nel mezzo dell'estate.
Ciaooo
A presto.....

teoderica ha detto...

Caro Cosimo,
sei sempre solare e positivo , sei come la rosa , cioè sei solo te stesso... perchè possiedi la grazia spontanea e l' assenza di conflitto interiore che fra gli umani si trova solo nei bambini in tenera età e nei mistici.
Io invece sono piena di conflitti,una guerra interna in cui inconscio, io e superio se le danno di santa ragione.
Ciao e buon Ferragosto fra le dolci colline della toscana lo passerai certamente bene.