martedì 12 ottobre 2010

I VIAGGI DI GILLES ( racconto incasinato)

PREFAZIONE

Questa foto è stata scattata il 24 agosto del 2010, la sera del mio compleanno.
E' stata una bella serata.
Un bel ricordo.
La uso, per presentarmi anche visivamente, per mettere anche la faccia ad un nuovo progetto che pubblicherò a puntate sul blog.
Un lavoro ambizioso , un racconto fatto a salti , che rispecchia il mio mondo interiore ed esteriore.
Si intitola "I viaggi di Gilles" (racconto incasinato) ed inizierà dagli anni del Rococò( epoca che considero molto affine a quella odierna, almeno per i costumi) per terminare nel calderone di una Morgana romagnola.
Una Morgana romagnola che ama la bellezza, una bellezza visiva , ma ancora più la bellezza del gesto.
Dante salva dall' Inferno Provenzano Silvani e lo mette nel canto XI del Purgatorio per un suo bel gesto.
L'amico di Provenzano, giace prigioniero in una terribile
prigione di Napoli, occorre trovare il riscatto in oro e argento per salvargli la
vita. I documenti parlano di 10.000 fiorini, cifra notevole che neanche un potente e ricco signore
come Provenzano poteva avere. Il nobile signore abbandonò ogni indugio e in Piazza del Campo stese in terra, come un
mendicante, il suo mantello e tese la mano alle elemosine dei suoi concittadini, al fine di
salvare la vita all’amico anche se per la vergogna sentiva tremare il sangue in ogni vena.

"Quando vivea più glorïoso", disse,
"liberamente nel Campo di Siena,
ogne vergogna diposta, s’affisse;

e lì, per trar l’amico suo di pena,
ch’e’ sostenea ne la prigion di Carlo,
si condusse a tremar per ogne vena.

13 commenti:

Stella ha detto...

Doppi auguri, Teo!

pietro d. perrone ha detto...

Sarò da te per leggerti con immenso piacere.

Annarita ha detto...

In bocca al lupo, Teo. Cercherò di essere presente nella lettura.

Un abbraccio.
annarita

Gaetano Barbella ha detto...

Non temere, cara Paola, per l'«'mpresa» che ti proponi di intraprendere, male che vada ci saremo noi tuoi amici a sostenerti con 10.000 commenti... Questo per dirti che avrai modo di creare tanti post.
Il bel gesto di Provenzano, più dei versi di Dante - sono sincero - mi portano alla memoria il film americano BEAU GEST del 1939, con il "gigante" dello schermo, Gary Cooper.
Ecco immagina che il monile al tuo collo sia "l'acqua blu", il gioiello d'inestimabile valore che fu rubato dai tre fratelli di famiglia nobile della trama di questo film. Fu un gesto non truffaldino ma perpetrato affinché, tramite quest'azione, dal monile si potesse ricavare il denaro necessario per il riscatto della loro casa, altrimenti messa in mora.
Di qui tutta una storia in "Legione Straniera" (una fantasiosa, tutta tua) da raccontare da parte tua che tu sarai capace di inscenare a meraviglia, grazie a Morgana.

Radioso giorno, come il tuo sorriso in bella mostra.
Gaetano

paopasc ha detto...

Brava Paola, non siamo mai sazi di leggere storie. Non sapevo del tuo compleanno. ma su fb non c'è? comunque: avguri!

Gaetano Barbella ha detto...

So del tuo compleanno solo ora, giusto per certi versi il mio ritardo (in questo post) a fare il bel gesto con i miei auguri.

"L'acqua blu" al tuo collo...

Ciao, Gaetano

teoderica ha detto...

Grazie,
Stella ed un abbraccio con affetto.

teoderica ha detto...

Ed io ti aspetterò con un po' di più di immenso piacere.
Ciao Piero.

teoderica ha detto...

Crepi il lupo ...povero lupo quante volte deve crepare...cara Annarita, ci saranno anche delle storielle inerenti al tuo campo e a quello di Gaetano... frequentare i vostri blog mi ha affascinato...naturalmente sarà al mio modo un po' naif.
Ciao.

teoderica ha detto...

Caro Gaetano,
il monile che ho al collo è l' unico che non tolgo mai ( neanche quando nuoto)è un occhio blù.A volte lo chiamo il mio terzo occhio, a volte l' occhio di Gilles , che tu l' abbia notato mi ha fatto molto piacere...sai è arrivato da solo, io lo osservavo nella vetrina e non dicevo niente, e un bel giorno l' ho trovato in un cassetto, era stato nascosto da mio marito che voleva regalarmelo per Natale.
Ciao Gaetano.
PS non conosco il film, ma se si chiama bel gesto dovrò prima o poi vederlo.

teoderica ha detto...

Ciao Paolo,
su fb ci vado così...un po' alla carlona, il blog mi sembra più autentico, gli amici mi sembrano più veri...su fb gli amici poi li sento di persona parecchi sono parenti o paesani.
^_^

Floriana ha detto...

Cara Paola ovviamente ci sarò anch'io a fare da "critico"..... Scherzo, sono felicissima di questa nuova iniziativa, sono sempre stata convinta della tua immensa creatività, uno speciale "in bocca al lupo" (ma è già morto sto lupo?) e un bacio da "sorella di compleanno", io sono nata il 26 di agosto....

a presto
Floriana

teoderica ha detto...

Un abbraccio caldissimo a te, cara Floriana, i tuoi commenti mi sono sempre cari.
^_^