lunedì 27 febbraio 2012

A FERRARA ANDAI ( racconto in 17 puntate)

12 puntata


Peccato, veramente un peccato che questi maestri ferraresi siano rimasti anonimi, anche se non hanno la perizia tecnica di un Cosmè Tura, risultano originali e ponte fra l' arte nordica delle Fiandre e quella più mediterranea dell' area padana. Sintesi fra arte cortese ed arte fiamminga è l' originale opera del Maestro dagli occhi spalancati, sicuramente allievo di Cosmè Tura e con qualche riferimento all' arte di Pisanello, anche questi presente alla corte fiorente di Lionello d' Este, il Maestro dagli occhi spalancati fu l' esecutore del mese di Giugno al ciclo di Schifanoia.
E il Maestro dagli occhi ammiccanti?
Ben poco si sa di lui, di chi fu allievo, chi conobbe?
Si sa solo che visse dal 1450 al 1499, che era ferrarese e che lavorò al ciclo di Schifanoia al mese di Luglio.
Forse e dico forse conobbe i lavori del Mantegna, protagonista del Rinascimento ferrarese, e tramite lui la lieve dolcezza delle Madonne di Giovanni Bellini,cognato del Mantegna, ma l' allegria inconsueta è solo ed esclusivamente del Maestro anonimo.
Ed eccola la Madonna col Bambino del Maestro dagli occhi ammiccanti, la vedete nell' immagine, su fondo oro, riminiscenza del Gotico e di Pisanello si staglia la grazia della Madonna dal manto blu che copre anche la testolina del Bimbo, ingioiellato di scaramantico corallo.L' allegria, la sintonia fra madre e Figlio è talmente palese che viene voglia di abbracciarli, il quadro sprizza felicità, la grazia è lì nei gesti, nelle posture, negli sguardi, la poetica dolce è la stessa che pervade le Madonne di Raffaello.
Osservate lo sguardo ridente, il rossore soffuso sulle guance, il gioco di mani e...innamoratevi dell' opera.
Un San Bernardino e un' altra pregevole Madonna affrescata del maestro si trovano a Modena, non dimentichiamo che Modena diventò capitale degli Estensi quando questi ultimi furono cacciati da Ferrara, ma Modena era già sotto il dominio degli Estense dal 1288; è quindi logico che il Maestro abbia lavorato nei domini dei duchi ferraresi.
Altre Tavole raffiguranti la Madonna col Bambino si trovano a New York.


immagine "MAESTRO DAGLI OCCHI AMMICCANTI" (circa 1460) Madonna col Bambino

3 commenti:

cosimo ha detto...

Penso che l'anonimato dia più visibilità ad un'opera che dovrebbe essere già ben visibile da se. L'opera che poi porti in foto, è assolutamente pregevole e stupenda. E' l'inno al sorriso in tutte le età. E' la luce che unisce, attraverso gli sguardi, i cuori della gente fino a riuscire coinvolgere pure il visitatore distratto, ed a portarlo in una personale riflessione sul sorriso.
Poi se passo nella tua bacheca, trovo un sorriso altrettanto luminoso, il Tuo.
Ciao cara Paola ed auguri per una settimana di sorrisi, anche quelli nel cuore.
Un beso, beso.

teoderica ha detto...

Essì, Cosimo, un' opera di luce, un sorriso è sempre luce ...ma tu sei un adulatore...ma a me piacciono i complimenti.
Ciao.

ilPepe ha detto...

Non per pubblicità, quanto per empatia. Noi ci abbiamo fatto il nostro primo EP su quest'opera.
http://www.youtube.com/watch?v=AHI9YgPxc7M&feature=share&list=PLqcRjDKG4PivBpQTiRZ1j9A2pyeckqLwU