lunedì 13 maggio 2013

SEMPRE IL MARE UOMO LIBERO AMERAI



L’uomo e il Mare

Sempre il mare, uomo libero, amerai!
perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell’infinito svolgersi dell’onda
l’anima tua, e un abisso è il tuo spirito
non meno amaro. Godi nel tuffarti
in seno alla tua immagine; l’abbracci
con gli occhi e con le braccia, e a volte il cuore
si distrae dal tuo suono al suon di questo
selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete:
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo
dei tuoi abissi; nessuno ha conosciuto,
mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d’ogni vostro
segreto. Ma da secoli infiniti
senza rimorso né pietà lottate
fra voi, talmente grande è il vostro amore
per la strage e la morte, o lottatori
eterni, o implacabili fratelli!

Charles Baudelaire


immagine di Teoderica

4 commenti:

cosimo de bari ha detto...

L'uomo e il mare, eterni misteri, eterno fascino...vita eterna del mare, vita eterna dell'uomo se ha saputo seminare eternità, entrambi centri dell'amore e per l'amore.
Buon mare, buona vita, Paola cara:-))

paola tassinari ha detto...

Tu sei un uomo del mare del sud, io una donna del mare del nord...ma è sempre lo stesso mare :)
Ciao Cosimo

Adriano Maini ha detto...

Abitando oltretutto da sempre vicino al mare, non posso che esprimere, in modeste parole, il mio apprezzamento per questi intensi versi, che mi intrigano ad ogni rilettura.

paola tassinari ha detto...

Ogni tanto ho bisogno di rivolgere lo sguardo al mare...chi abita vicino al mare mi comprende bene :)
Buona giornata Adriano