giovedì 27 giugno 2013

NON TI LASCEREI MAI MARE DEL MIO CUORE


ARRIVEDERCI FRATELLO MARE

Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti
arrivederci fratello mare
mi porto un po' della tua ghiaia
un po' del tuo sale azzurro
un po' della tua infinità
e un pochino della tua luce
e della tua infelicità.
Ci hai saputo dir molte cose
sul tuo destino di mare
eccoci con un po' più di speranza
eccoci con un po' più di saggezza
e ce ne andiamo come siamo venuti
arrivederci fratello mare.
Nazim Hikmet

6 commenti:

cosimo de bari ha detto...

La saggezza disegnata sul viso e nel cuore dalla salsedine, dal sole e dal vento. Qualcosa d'altri tempi che per fortuna va in scena in ogni tempo che ci passa e ci passerá accanto.
Buon maredentro, cara Paola! PS-maredentro scritto tutto assieme per dare meglio il senso del perpetuo movimento della nostra vita.

paola tassinari ha detto...

...maredentro mi piace assai :) ciao Cosimo

Adriano Maini ha detto...

Amo da sempre, non fosse altro per continua vicinanza, il mare con un sentimento arcano, i cui veli in minima parte mi vengono ora sciolti dal possente, ma individualissimo, lirismo del Poeta.

pietro d. perrone ha detto...

Però, forse, Paoletta, non ce ne andiamo via dal mare uguali a com'eravamo arrivati.
Il mare - che sai, io non amo molto fisicamente - è un luogo dell'anima.
La vastità orizzontale e la profondità verticale del mare si incrociano esattamente al centro del nostro cuore.
Questo si prova quando si guarda il mare, quando si ammira il suo moto irrequieto e irrefrenabile ...

Beh, intanto, buona domenica, Paolè!
E buoni bagni, se vai alla spiaggia.

Un abbraccio,
Piero

paola tassinari ha detto...

Caro Adriano, chi può non amare il mare anche se non ci va...veniamo dal mare, siamo acqua di mare e un po' di carne.
Buona domenica

paola tassinari ha detto...

Tu Piero se ti portassi al mare ti piacerebbe pure fisicamente :)
Quest'anno non faccio tanti bagni, piove spesso ed è freddo.
Un abbraccio.