martedì 10 dicembre 2013

ACQUACHETA

3 PUNTATA




Il mattino dopo, alle nove eravamo già ai piedi del sentiero, attrezzati con zaino, cibarie ed acqua.
Immersi nella natura, tranquilli e sereni, fra cinguettii di uccelli, zone di sole accecante e luoghi ombrosi, trovammo all’ improvviso un ostacolo.
“ Muoviti, dai forza.”
“ Ho paura" .
“ Sei proprio sciocca, guarda io e Mirko ci passiamo in mezzo, non ti fanno niente.”
“ Io ci provo, ma non ce la faccio, quando ci sono vicina, mi sembrano enormi e spaventose.”rispondo io.
L’ ostacolo era un gruppo di mucche , che erano scese dal pascolo ed ostruivano il passaggio.
Oriano, e Mirko , mio figlio, tornano indietro per accompagnarmi nel tragitto fra le mucche, non accorgendosi di pestare un’ enorme cacca di mucca, se non lo sapete le mucche la fanno proprio grande, grande.
Erano così comiche le loro facce stupite, che un riso irrefrenabile mi prese, mi piegai letteralmente a metà dalla risata, mentre Oriano e Mirko stavano col piede alzato, tutto lordo.
Il riso toglie la paura, passai in mezzo alle mucche, tirando anche la coda ad una di loro.
Dopo averli aiutati a pulirsi, riprendemmo il cammino a passo sostenuto. Dopo un’ ora e mezza circa, arrivammo alla grande pozza d’ acqua verde smeraldo che si trova a poche centinaia di metri dalla cascata .Qui un bagno nell’ acqua fresca fu d’ obbligo, non si poteva non immergersi in quell’ acqua che sembrava cangiante.
Ristorati dall’ acqua ma affamati, ci portiamo ai piedi della cascata dell’ Acquacheta, che scende con un leggero velo d’ acqua, pare un lungo strascico di pizzo di un abito da sposa. Qui di fronte a tale spettacolo, mangiammo i nostri panini, altro che albergo a cinque stelle, qui era un eden.

Foto : tragitto per arrivare alle cascate

2 commenti:

cosimo de bari ha detto...

anche per il cuore c'è l'acquacheta fino a quando si si incontra la cascata dell'amore.
Complimenti per il racconto, lascia vedere ogni mnimo particolare del luogo e dei tre protagonisti.
Bravissima Paola!

paola tassinari ha detto...

Grazie Cosimo ... ciao