venerdì 13 dicembre 2013

ACQUACHETA

4 Puntata






Sazia, per lo più di bellezza, stesa ai raggi del sole, fumando una sigaretta, non mi sarei più mossa, ma Marco, come tutti i bambini di otto anni, che non stanno mai fermi, era già in piedi, voleva salire l’inerpicato sentiero per capre che porta a Pian dei Romiti che è la vetta della cascata. Il paese si chiama S. Benedetto in Alpe e il pianoro sulla cascata Pian dei Romiti perché era un tempo il luogo dell’Abbazia di S. Benedetto, ora sono rimasti solo dei ruderi.
"Dai mamma, non fumare che ti fa male, dai alzati, allora vado da solo".
Uffa, mi alzo, mi avvio al sentiero per capre, Marco più avanti, io e mio marito un po’ distaccati.
“Sono tutti nudi". Ride Marco tornando indietro.
“Cosa hai detto?” Avevo capito, ma tutti nudi chi, non c’era anima viva intorno.
“Sì, ci sono tante persone e sono tutte nude".Insiste Marco sempre ridendo, non capisco se mi prende in giro o se dice la verità.
Nel mentre arriviamo sul pianoro tutti e tre.
Nella bella piana, verde ed assolata vi era una comunità di hippies , chi in piedi, chi seduto, chi fumava canne, chi sorrideva, chi prendeva il sole, uomini e donne, erano tutti nudi.
Quatti, quatti, col passo felpato in stile pantera rosa, indifferenti e ridenti, passammo fra i corpi nudi, io guardando l’orizzonte, sentendomi io nuda e loro vestiti.
Luigi e Marco, per scendere non vollero passare dal sentiero per capre, ma scesero dal salto della cascata, fra i gradoni scoscesi e scivolosi.
“Fermatevi, è pericoloso".
Ma loro niente, non mi danno retta, ed io rimasta sola fra gli hippies nudi, sono costretta a scendere fra i dirupi scivolosi.
Per fortuna andò tutto bene, a me non piace sfidare il pericolo, sono molto paurosa, ma devo ammettere che scendere in mezzo alla cascata mi è piaciuto a loro però non l’ho detto, anzi li ho sgridati per la loro spericolatezza.
Abbiamo raccolto le nostre cose, i nostri rifiuti e siamo scesi. Il percorso di ritorno essendo in prevalenza in discesa è molto più veloce ed in circa un’ora si è a s. Benedetto in Alpe.
Se passate in Romagna visitate la cascata dell’Acquacheta, non la dimenticherete, rimarrà nei vostri ricordi più belli.

2 Foto : cascatella con pozza smeraldina
2 Foto : cascata Acquacheta

3 commenti:

cosimo de bari ha detto...

Ma sei io passo dalla Romagna, mi faresti da guida per questa magnifica cascata d'altri tempi?
Buon fine settimana Paola:-))

paola tassinari ha detto...

Certo :-)

paola tassinari ha detto...

Certo :-)