martedì 14 giugno 2011

KOKA



I ragazzi che si amano


I ragazzi che si amano si baciano in piedi

Contro le porte della notte

E i passanti che passano li segnano a dito

Ma i ragazzi che si amano

Non ci sono per nessuno

Ed è la loro ombra soltanto

Che trema nella notte

Stimolando la rabbia dei passanti

La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia

I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno

Essi sono altrove molto più lontano della notte

Molto più in alto del giorno

Nell’abbagliante splendore del loro primo amore

Jacques Prévert


Il titolo del post è KOKA perchè l' amore è buono come la coca cola, eccitante come una droga e mantiene giovani come nella poesia di Prevert...perciò innamoratevi.


immagine di Teoderica

10 commenti:

riri ha detto...

Ciao, i ragazzi che si amano sono belli da guardare e fanno sognare. Viva la coca cola ed anche il tuo disegno. Un cordiale saluto.

Gaetano Barbella ha detto...

"I ragazzi che si amano" di J. Prévert sono come le gocce d'acqua così meravigliose e uguali fra loro. Basta solo la maestria di un fotografo e... voilà... ecco la magia dell'acqua. Un'espressione, quest'ultima frase, che ho colto da facebook poco fa. Ecco il link del video dal titolo "Acqua sublime", tutto da vedere:
http://www.youtube.com/watch?v=nUvz7MWab5w&feature=related. Potrai ammirare anche i colori, l'amore in bianco e nero ne ha assoluto bisogno.
Ciao,
Gaetano

Gaetano Barbella ha detto...

Correggo il link che è questo http://www.youtube.com/watch?v=Bou-xrcygno.
Gaetano

pietro d. perrone ha detto...

Cara Paola, i giovani che si amano mettono una nostalgia che fa venire i brividi.
Scuotono non solo il cuore, ma anche il corpo, la carne, la pelle.
Come i versi di Prevert!
Innamoratevi!
Bello, l'invito.
Lo faccio subito mio.
E lo estendo a te.
E a tutti gli amici.
Piero

teoderica ha detto...

Grazie Riri, e grazie per aver notato il mio disegno in quanto la scritta infantile sta a significare che l' amore ha una sola età ...quella dei ragazzi e non importa l' età anagrafica.
Un abbraccio.

teoderica ha detto...

Caro Gaetano un video splendido e una metafora sull' amore azzeccata,gocce che si ricorrono e che si uniscono, gocce che formano il mare.
Grazie per il video , mille grazie e consiglio ai commentatori di cliccare sul link.
E se non sei innamorato innamorati Gaetano.
Ciao.

teoderica ha detto...

Caro Piero,
innamorati così non avrai nostalgia dei ragazzi ma lo sarai, perchè il cuore non ha rughe ma è sempre adolescente quando si innamora sul serio...
Ciao.

cosimo ha detto...

Ciao Paola.....
questa volta sono qui da te in ritardo, proprio quando parli di un tema a me carissimo. L'amore. Spero tu voglia perdonarmi. Sono certo che lo farai per via di quella tua opera, con la grafia giovanile, per via dei versi di Prévert, che mai finiranno di accompagnare gli amori adolescenziali e non.
E poi a me la KOKA piace da matti, ne bevo tanta tutti i giorni, non gonfia, altera con brillantezza le pulsazioni. Tu poi l'accosti all'amore, e fai benissimo. Perchè tutti e due fanno le bollicine, sopratutto hanno una formula di nascita che è da sempre un grande ed eterno segreto.
Carissima Paola, l'amore da adolescenti può arrivare a tutte le età, forse se arriva in età da adulti è un beneficio maggiore. Non ci riporta indietro negli anni, porta solo, dal momento che nasce l'amore, l'adolescenza dei pensieri, delle vibrazioni, dei desideri, della passione, dei baci in gran segreto, quelli che si danno nascondendosi sotto un arco, dietro un albero ai giardini, in pinacoteca, in un portone trovato inaspettatamente aperto, alla biblioteca, al museo, persino dentro una cripta. L'amore è vita ad ogni età ed è per questo che due innamorati, di qualsiasi età, devono ricevere l'ammirazione dei passanti, quando si fermeranno a baciarsi per strada, all'iper, alla stazione, in una piazza, insomma in ogni posto.
Il tuo invito ad innamorarsi è anche il mio invito. Perché vivere la realtà dell'innamoramento fa bene oltre ogni immaginazione.
Poi ti regalo questi miei versi d'amore. Sono appena di ieri pomeriggio. Io non sono neppure lontano parente di Prevèrt, ma a me piacciono.

TU


Tu
sei lo specchio
in cui mi vedo
sei il mare
in cui mi tuffo
sei il cielo
senza il buio
in cui volo
sei il giardino
dove sono rifiorito
sei l'acqua
che mi disseta
sei il suono
dei miei passi
sei il cammino
della mia vita
sei il faro
dell'approdo sicuro

teoderica ha detto...

Cosimo,
non è che tu sei innamorato?
Da ciò che scrivi e dalla poesia, ti ringrazio tantissimo di avermela donata,mi sembra proprio di sì...se è sì bè bevi un po' di KOKA.
Un abbraccio.

cosimo ha detto...

Ciao Paola............
evidentemente tra versi ed argomentazioni sono stato un po' trasparente.
La KOKA la sto bevendo fresca o a temperatura ambiente, ed è sempre un gran bel ubriacarmi di bollicine che alterano i battiti.
Un abbraccio KOKA.