martedì 7 giugno 2011

UNO SPUNTINO ROMAGNOLO

Spuntino tipico romagnolo è la piadina con scacquerone ( un formaggio sul tipo dello stracchino ) e rucola, forse non tutti sanno che oltre al gusto per un abbinamento gastronomico eccellente questo alimento è pure…afrodisiaco

Spuntino tipico romagnolo è la piadina con squacquerone ( un formaggio sul tipo dello stracchino ) e rucola, forse non tutti sanno che oltre al gusto per un abbinamento gastronomico eccellente questo alimento è pure…afrodisiaco.

La rucola o ruchetta era conosciuta agli antichi soprattutto per le sue proprietà curative, i Romani la consideravano magica e la utilizzavano nei filtri d’ amore, ritenendola altamente afrodisiaca. Era coltivata sui terreni che ospitavano le statue falliche erette in nome di Priapo. Ovidio la chiamava erba lussuriosa. Columella sosteneva “ l’ eruca eccita a Venere i mariti pigri” e Plinio asseriva che….si ritiene che il coito sia favorito dai cibi come l’ eruca. .

Sino al Rinascimento si continuò a scrivere sugli effetti lussuriosi della rucola; tale Matthias de Lobel ( erborista del XVIsec.) raccontava di monaci che eccitati da un liquore a base di rucola abbandonavano il voto di castità.

Allora se venite in Romagna attenti a non mangiare troppa rucola non si sa mai cosa potrebbe accadere.


immagine di Teoderica

6 commenti:

Paolo ha detto...

Ma non mi dire... correrò il rischio
ciao
Paolo

teoderica ha detto...

Uomo avvisato mezzo salvato.
Ciao Paolo.

cosimo ha detto...

....a me i formaggi tutti piacciono, quelli molli ancora di più. Accompagnati poi dalla rucola deliziano ancora di più il palato.
Dicono abbia pure un potere afrodisiaco che non ho mai testato. Ritenendo afrodisiaco solo la mia lei.
Dalle mie parti alla rucola viene dato un potere particolare nello sviluppo di una ragazzina, e non solo. Dicono faccia aumentare il volume del seno. Dicono pure che faccia abbassare la pressione e che abbia poteri digestivi e depurativi ed ha un basso potere calorico.
Questo post, carissima Paola ha destato l'appetito. Ti invito ad una spaghettata con pomodorini rossi di pachino, rucola ed una spruzzatina di ricotta marzotica.
Buona cena.
Un beso doulce anche all'artista, che mi stupisce sempre di più con le sue opere.

pietro d. perrone ha detto...

Oggi la rucola la mettono come il prezzemolo in tutte le minestre: ma non credo che quelli che mi stanno attorno abbiano l'intensa vita pruriginosa che Columella vaticinava. Li vedo sempre incazzati, ma solo nel senso metaforico del termine.
Per il resto, se, come vedo, le vesti si accorciano fino al limite estremo per mostrare argomenti ben più materiali e convincenti (a volte. A volte sono anche controproducenti!)di quelli di Columella, allora vuol dire che ... c'è bisogno di mettere la merce in saldo, che il consumo è scarso, l'uccello resta in gabbia e i cacciatori restano a mani vuote (!).

Un caro saluto, Paolè.
A presto
Piero

teoderica ha detto...

... Cosimo ti ringrazio del tuo invito per gli spaghetti, che apprezzo molto perchè i pomodorini sono la mia passione li mangerei sempre sia crudi che cotti.
Io in cambio , se vieni in Romagna non ti farò mancare la rucola col formaggio, così sarai in forma con la tua lei.
Ciao e un beso dolce.

teoderica ha detto...

EEEHHHH, Piero,
addirittura la merce in saldo, credevo lo sapessi che l' erotismo passa più nello sguardo che nellla nudità e se tu vuoi restare in gabbia stacci pure, io tento di fuggirmene via e forse sarò aiutata dall' umile rucola chissà che non peschi un verde.
Ciao Piero un abbraccio.