sabato 21 marzo 2009

L' ARTISTA VIAGGIATORE

AL MAR Museo d' Arte della città di Ravenna è in corso la mostra L ' artista viaggiatore dal 22 febbraio al 21 giugno 2009. Introdotto da modelli storici di galeoni,antiche carte geografiche e mappamondi , il percorso inizia dal realismo ottocentesco di Caffi, Ussi, Pasini e Guastalla, le cui opere raccontano i loro viaggi nel Medio Oriente e nel Mediterraneo. Si passsa poi attraversso il post- impressionismo di alcuni dei maggiori artisti europei, tra cui Gauguin e le sue suggestioni polinesiane per giungere all' espressionismo dei tedeschi Nolde e Pechstein e del francese Matisse ,in Oceania nel primo decennio del "900. Il Nord africa suscita l' interesse di artisti come Klee e Macke a Tunisi nel 1914. Kokoscka, in Egitto negli anni "20 e Dubuffet con i suoi deserti algerini degli anni "50. Tobey e Mathieu con le loro derivazioni dal calligrafismo giapponese, ci conducono al continente asiatico , meta condivisa anche da artisti viaggiatori contemporanei come Mondino, Boetti e Ontani con cui si chiude la mostra , una sala dipinta rosa/violetto tutta dedicata ad Ontani

3 commenti:

Pier Luigi Zanata ha detto...

Eccezionale mostra. In Francia ho potuto ammirare le opere di Gauguin, Matisse e Dubuffet. Emozionante.
Di Caffi ricordo qualcosa nel Museo di Belluno. Confesso la mia ignoranza su Ussi, Pasini e Guastalla.
Gli altri li conoscono solo attraverso loro riproduzioni.
Mi fa invidia la tua possibilita' di visitare ''L' artista viaggiatore''.
Buona fine settimana.
Vale

Annarita ha detto...

Anch'io ho potuto ammirare in Francia le opere di Gauguin e Matisse. Le opere di altri artisti le ho solo ammirate mediante le loro riproduzioni, come Pier, mentre di altri non ho visto nulla.

Mi rifarò, visitando la mostra. Mio marito è appassionato di arte, oltre ad essere molto bravo a dipingere e a lavorare la ceramica.

Grazie di aver segnalato la mostra, Teo.

Un abbraccio.
annarita

teoderica ha detto...

Cari Annarita e Pier Luigi è veramente una bella mostra, da quando alla direzione del MAR vi è il grande crtico d' arte Claudio Spadoni , le mostre oltre ad essere belle sono interessanti, inoltre a lui non sfuggono i particolari, quali un personale di servizio rispettoso e gentile , una sistemazione degli arredi consona e lustra, persino le aiuole del chiostro sono in tema.......insomma fa piacere vedere con quanta cura siano curati gli eventi.Claudio Spadoni è persona egregia, competente , di fama ma umile e ben disposto verso tutti, una perla di persona. Baci.