venerdì 22 giugno 2012

NON SI PUO' MORIRE IN GIUGNO


PIANTO ANTICO

L'albero a cui tendevi
la pargoletta mano,
il verde melograno
da' bei vermigli fior,

nel muto orto solingo
rinverdì tutto or ora,
e giugno lo ristora
di luce e di calor.

Tu fior de la mia pianta
percossa e inaridita,
tu de l'inutil vita
estremo unico fior,

sei ne la terra fredda,
sei ne la terra negra
né il sol più ti rallegra
né ti risveglia amor

Giosuè Carducci


Questa poesia di Giosuè Carducci scritta nel 1871, in ricordo della morte del figlioletto Dante, è una classica poesia scolastica, ai miei tempi si imparava a memoria a scuola e già allora mi colpiva il cuore come un dardo infuocato anche se non sapevo il perchè. Ora lo so, lo splendore del mese di giugno, così pieno di luce , di calore, di fiori, con le notti brevi e stellate non si concilia per niente con la terra fredda e negra della morte da cui non ti risveglia neppure amore, morire è ancora più triste nella luce dorata del mese di giugno.
Il titolo è "Pianto antico" perchè è un dolore che tanti hanno provato lungo il cammino dell'umanità.


immagine di Teoderica

9 commenti:

cosimo ha detto...

Ho sempre pensato che la perdita di un figlio è il dolore più grande della propria vita. E la mamma, di più del papà, che perde un figlio vivrà segnata sempre da un dolore infinito e starà sempre a contare il tempo che la riunurirà al figlio. Le morti in estate sono il messaggio più diretto della vita, quello che ricorda che, anche quando tutta la natura fiorisce, la vita può morire.

Allora bisogna sempre guardare le stelle, la luna e il sole, perchè solo amando tutto questo ben di dio del cielo, possiamo ritrovarci ancora nell'amore di una vita troncata.

hector49 ha detto...

benchè fosse morto "il ferait encore envie", Iaques de La Palice .così per sdrammatizzare ciao

hector49 ha detto...

Sono andato a un matrimonio ieri, sono arrivato in ritardo come sempre.... un "ragazzo" di 43 anni con due figli, uno di 8 e l'altro di 2 anni, figli un po' asiatici, tailandesi, la moglie è morta circa due anni fa quando il più piccolo aveva 6 mesi. e c'era un matrimonio alla grotta della Jamaica, con grossi pesci e anatre e la sposa incinta

teoderica ha detto...

Caro Cosimo, solo dopo aver voluto fare questo post, ho ricordato che l'anno scorso in giugno moriva la mia amica...anche se non si vuole ricordare il ricordo affiora.
Ciao.

teoderica ha detto...

Matrimoni, morti, nascite si è voluto regolarizzare tutto...ma si è infelici lo stesso.
Ciao.

pietro d. perrone ha detto...

bellissimo il disegno, oltre che i versi!!! Complimenti.

E buonissima domenica.
Al mare, no?

Piero

teoderica ha detto...

...al mare sì anche se fa molto caldo.
Ciao e splendida domenica a te.

cosimo ha detto...

I saliscendi di verde toscano sono come acqua verde di mare. E da qui soffio il mio saluto alla romagnola doc :-)))

teoderica ha detto...

Un saluto al pugliese doc.