venerdì 2 agosto 2013

SAGGIO DI GAETANO BARBELLA


            LA GIOCONDA DI LEONARDO DA VINCI                                                                          
             ESOTERISMO ALLO SCOPERTO


             A cura di Gaetano Barbella




                                                Illustrazione1: Leonardo da Vinci, La Gioconda.
                                           Olio su tavola di 77x53. 1503-1514. Musèe du Louvre.
  

Secondo alcuni esperti, la Gioconda è molto più di un semplice
ritratto. Leonardo da Vinci ha davvero racchiuso un codice
segreto di ordine esoterico all’interno della sua opera? O
piuttosto, attraverso la pittura, mostra quanto sia profonda la
sua arte nel realizzare in sé la personale pietra filosofale?
Allora, in entrambi i casi, o in tutte e due, quali le tracce
significative per rimandarle ai posteri? Ecco, questo saggio si
ripropone appunto di dare almeno la seconda risposta.


 ...per continuare a leggere premere su questa scritta, si arriverà ad una nuova pagina dove è possibile scaricare il pdf col saggio al completo  

6 commenti:

paola tassinari ha detto...

Ho ricevuto un saggio bellissimo di Gaetano Barbella, tutto quello che sono riuscita a fare l'ho fatto, voi cliccate su download e lo vedrete un po' "debilitato". Io ce l'ho messa tutta è un saggio meraviglioso andateci a fare una visita.
Buon agosto che moglie mia non ti conosco :)

paola tassinari ha detto...

Lo so è un po' difficile arrivarci, ma le cose belle vanno conquistate.
Ciao Gaetano e forever grazie,ciao.

cosimo de bari ha detto...

non sono riuscito ad aprire il sito...mannaggia....forse per via della chiavetta un po' lentina.
Sono certo che l'opera di Gaetano é superba, ma pure il tuo impegno a proporla.
Complimenti!
.... e buon pomeriggio domenicale :-)

paola tassinari ha detto...

Mannaggia Cosimo, devi riuscire ad aprire il documento...fai uno "sforzino" :)
Buon lunedì

Adriano Maini ha detto...

Mi limito a dire che apprezzo, in ogni caso, lo sforzo di Gaetano... :)))

paola tassinari ha detto...

Touché, Adriano :(