venerdì 24 gennaio 2014

ARCHETIPI DELLA SAGA ARTURIANA

AVALON
E’ il regno segreto, la dimensione nascosta ai sensi fisici , in cui governa Morgana. Nelle saghe del Graal ha il nome di Avalon, corrisponde al Sidhe degli antichi Celti, il piano dell’ Essere in cui le creature dei mondi sottili posero la loro dimora dopo la scomparsa dal mondo fisico. Avalon è dunque un mondo parallelo al nostro che può interagire con noi in determinati momenti, il più noto dei quali è Samhain, la notte di Hallowen o quella dei morti. In questa notte il popolo di Sidhe o di Avalon e gli esseri umani possono avere contatti. Si potrebbe dire che la saga di Artù inizia e finisce ad Avalon. Si può anche tracciare un parallelo fra Avalon e l’Olimpo, fra gli interventi degli dei nei poemi omerici e gli interventi del mondo di Avalon col mondo terreno di Artù. Si potrebbe dedurre che il regno del divino non è immune dagli effetti degli accadimenti umani.

2 commenti:

cosimo de bari ha detto...

Sono gli accadimenti umani che muovo il regno del divino.
E da sempre, i fatti degli uomini, muovono le posizioni della Chiesa, sia in arretratezza (anche oggi, perchè ce n'è ancora) che, fortunatamente,in avanscoperta.
Un beso.

paola tassinari ha detto...

Ciao Cosimo, dopo il tempo brutto sono quasi ad Avalon... mezzo morta