martedì 26 aprile 2011

IL PROFILO FATTOMI DA GAETANO BARBELLA DUE ANNI FA


IMMAGINE DI TEODERICA

IDENTITÀ

Sesso: Femmina

Segno astrologico: Vergine

Professione: artista mancata
Ubicazione: ravenna : Italia


I DUE COLORI DOMINANTI E CORRISPONDENZE:

1.Sfondo:
Rosso: L'azione, l'inizio, l'amore, la passione, l'impulso.
2.Lineamenti:
Nero: I genitali, la notte, le tenebre, la morte.
3.I post di teodorica che vi riguardano:
Arte parallela 1

- la guerra (lavoro del 1995):

i miei lavori erano incentrati sul dolore, sul voler urlare l'insensatezza dell'uomo moderno che a volte ti fa pensare : -sei ancora tu ,ti ho visto, uomo della pietra e delle caverne-

- omaggio a Frida Khalo (lavoro del 2000):

qui c'è ancora la ricerca sul dolore, notate il teschio al collo, che testimonia il dolore di Frida di non essere potuta diventare madre, ma c'è un'apertura, il doppio, la speranza.

- ti riderò in faccia:

questa è la risposta di oggi , il dolore rimane, l'insensatezza pure, ma vi è la constatazione dell'ineluttabile, allora se devo fare i conti con ciò che mi dà la vita cercherò di trovare una perla anche nella polvere armata solo di un sorriso, amaro ma pur sempre un sorriso.

COLORE DELLA CORNICE E CORRISPONDENZE:

1.Azzurro: Il sogno, il romantico, il latte, il seno, la casa.
2.Il post di teodorica che vi riguarda:
Arte parallela 2

- arte parallela alla vita, come un mondo libero dove tutto è possibile, per restare ben saldi con i piedi per terra nel reale ma volare nello spirituale.

ASPETTO E PARTICOLARI:

1.Melanconico, come di attesa.
2.Viso delicato, affidabile, proprio del segno della Vergine.
3.Didascalia?
Sette righe indecifrabili: le sette virtù contro i sette peccati capitali? E parvenza di una mano con l’indice proteso sul mento o... che indica qualcosa alla sinistra che è forse la causa delle sua pacata tristezza o preoccupazione. La luce riflessa sui capelli è il segno di questi? Ossessioni, turbamento, fissazioni...?

SEGNO DELLA VERGINE:

Il segno della Vergine appartiene all'elemento Terra. È dunque un segno concreto, realizzatore, stabile. Il dominio di questo segno è il cerebrale Mercurio. Il soggetto tipo Vergine ricerca la conoscenza, utile e mirata però. Pesa, per contro l’ambiguità, un pendolo teso a molte cose: praticità, ordine, riservatezza, scetticismo, pignoleria, intelligenza analitica, scrupolosità, autocontrollo, prudenza, semplicità, spirito di servizio e chissà quante ancora. Di qui la difficoltà da ottenerle in toto, come le tante domande in relazione al post Annarita sul libro di Mario Agati.
Ma in compenso la concretezza e la praticità sono il suo forte, unito a un autocontrollo che lo rendono razionale tenendo a bada l’istintualità. La mente del tipo Vergine è dominante in qualsiasi caso. Ecco che questa dote lo porta ad essere circospett0 al punto da essere scettico in merito a questioni religiose o filosofiche.
È inevitabile perciò che il soggetto Vergine sia critico e sospettoso nei rapporti con gli altri.
Il tipo Vergine fisicamente è magro e asciutto, a ragione del temperamento nervoso e interiormente sempre a freno, controllato, non consentendogli slanci liberatori. È il senso della proprietà che gli viene dal segno di terra. L’immagine menzionata all’inizio sembra perciò conciliarsi al tipo Vergine.

CONCLUSIONI:

Salvo a tener da conto la risposta data all’amico Pier Luigi Zanata, posso aggiungere questo. Teodorica sembra che tu sia legata mani e piedi alla terra, almeno da come risulta il quadro astrologico testé fatto. Tuttavia la “professione di artista”, che tu ritiene “mancata”, non ti permette di avere delle “ali” per sollevarti da terra e svincolarti, quel “poco” che basta, dal dolore e dalla morte. Come poter “camminare” sui carboni ardenti. Non che queste siano mendaci, anzi l’unica verità proviene da esse e non dalla gioia, dal gaudio. Manca però la forza all’artista in te poiché dici a tutti che sei “artista mancata”. Tu che non dai rilevanza al dio danaro, al potere del successo dei falsi potenti, che importa se i tuoi dipinti non primeggiano come tu vorresti? Dunque neanche per scherzo presentarti sul web come “artista mancata” che sa di ironia, propria di cattivi artisti per “vendere” meglio i loro
lavori che a causa di ciò sono privi di anima.
Le risposte che mi hai chiesto te le sei già date perché è il Matto, l’Appiccato e il Bagatto ed altri, dei tarocchi in te ti hanno messo sulla strada buona per te.

Cari abbracci,
Gaetano

Dopo due anni pubblico il commento che mi avevi fatto all' inizio della nostra amicizia, allora non volli perchè tu avevi colto nel segno, oggi ti chiedo:
Gaetano mi vedi ancora così?


immagine: autoritratto

18 commenti:

hector49 ha detto...

Amo Frida, in quanto ad artista mancata suona come fallimento, in verità un vero artista non è mai mancato, sono gli altri in difetto

teoderica ha detto...

Ettore un grosso bacio sulla tua fronte per ringraziarti delle tue lenitive parole per me...sono gli altri in difetto...per questa frase ti stringo forte, fortissimo, io mi sento sempre in difetto.
Un beso.

cosimo ha detto...

Ciao Paola,
bè dopo aver visitato gran parte del tuo bolg attentamente, compresi i commenti tuoi a tutti, a me compreso, posso ben dire che tutto quello scritto da Gaetano risulta a verità. Questa volta è stato lui l'artista dee tuo ritratto.
Mi sento di poter dire che non sei una artista mancata. Molti artisti così detti affermati forse si affidano al dio denaro per essere ritenuti tali.
Un abbraccio fortissimo e un beso

teoderica ha detto...

...caro Cosimo ho voluto togliere lo scheletro dall' armadio,il commento di Gaetano non lo pubblicai due anni fa, ma tolsi dal profilo "il mancata", tolsi l' autoritratto e misi la mia foto e misi il mio nome e cognome vero, il commento di Gaetano mi diede la forza di uscire dal guscio e di farmi conoscere a chi lo volesse così come sono, senza finzioni in un mondo come il web che è molta finzione.Volevo essere affermata per esistere, oggi non mi interessa più, perchè io esisto aldilà degli altri, non sono gli altri che mi danno la vita, non ho più bisogno di fama ho solo fame per l' insaziato essere che è in me...quest'essere che mi rende il cuore artista vero.
Un tenero, tenerissimo abbraccio.

cosimo ha detto...

Carissima Paola,
sapevo già di questa tua risposta, l'avevo già letta dentro ogni tua parola.
...un tenero, tenerissimo abbraccio ha bisogno di essere ricambiato nello stesso istante, per essere abbraccio all'unisono.

teoderica ha detto...

Grazie

Gaetano Barbella ha detto...

Cara Paola, sembra una festa di compleanno, la tua. Un'occasione disposta da te e tutti ti guardano e ti ammirano per come ti presenti, così come mi parve di vederti 2 anni fa come tu dici. C'è anche la torta con le candeline che aspettano il tuo soffio. Soffia forte e che nessuna candelina resti accesa!
Ma è anche gioco di bambini, è un fiore, è una medicina, è un dente, indovina di chi?
Ciao, Paola

teoderica ha detto...

Gaetano quando ti metti a scherzare viene fuori la tua anima da napoletano che l'ha sempre vinta, cosa vuoi che indovini io...io sono il delfino scherzoso e psicopompo...gioco e poi ho paura del gioco...indovina tu che sei più bravo.
E se festa è, festa sia baci, vino e rose per tutti.
Buonanotte Gaetano.

Gaetano Barbella ha detto...

La risposta è "leone". Veramente non si tratta di indovinare, occorre aprire gli occhi e capire che la torta con le candeline che io intendo è il frutto del notissimo fiore giallo dei prati, il tarassaco, meglio noto come il dente di leone. Si capisce ora che è lo stesso che appare con la scritta FORUM DI TEODERICA. Il frutto è il famoso soffione con cui si divertono i bambini. Il tarassaco è una pianta medicinale ricca di vitamine. Le foglie di tarassaco costituiscono una popolare insalata primaverile che a me piace molto. Hanno un gradevolissimo sapore amaro aromatico e si mangiano sia da sole che insieme con crescione e altre erbe primaverili da tempi immemorabili. E' comunissima ovunque, nei prati e negli incolti o a bordo delle strade.
L'unico problema di questa pianta è che ha una radice a fittone, che penetra profondamente nel terreno. Ogni giardiniere che tenti di estirparla deve ricorrere alla vanga o meglio ancora a un estirpatore di radici, altrimenti la parte inferiore della radice del tarassaco rimane nel terreno e riemette un nuovo germoglio.
Hai visto che bella torta hai predisposto col tuo blog, cara Paola?
Stami bene, amica mia, e buona notte,
Gaetano

teoderica ha detto...

...ti voglio bene Gaetano.
Paola:)))

hector49 ha detto...

mi fai rivedere il tuo lavoro su frida? Scrivo con un solo dito, ci sono stati un po' di tagli in famiglia:-) Ciao

Soffio ha detto...

Dunque una donna solida, concreta, realista ma de core probabilmente più di quanto non voglia apparire, con qualche spruzzativa di aceto tanto per dare il sapore agrodolce. Intelligente, quindi pericolosissima, di terra, artista q.b. e, per quanto appare dalla foto pure carina, il ché non guasta, sensibile e con parecchi follower

Paolo ha detto...

Meravigliosa scoperta seguire quell'aquilone
volteggiante sul disegno di un tuo pensiero.
Paolo

Gaetano Barbella ha detto...

Non l'ho detto, ma con la torta e candeline del tarassaco, sei nel cuore di tanti, molti a giudicare del numero di interventi in questo blog, specie in questi ultimi post. E questo grazie al fittone, una radice difficile da estirpare, perché almeno un pezzettino resta impigliato nella terra-cuore dei tuoi amici ma anche nei tuoi più cari familiari. E così germoglia sempre a ogni primavera il "dente di leone" per "draculina"...
Gaetano

teoderica ha detto...

Ettore , ti ho inviato il mio lavoro su Frida. Io ho visto 2 Frida, la Frida dei fiori , dell' amore e dell' attaccamento alla sua terra, la Frida del figlio morto, della malattia, dei tradimenti, l' amore e il dolore.
Ciao Ettore.

teoderica ha detto...

Intelligente, quindi pericolosissima, di terra, artista q.b. e, per quanto appare dalla foto pure carina, il ché non guasta, sensibile e con parecchi follower...questa la parte del tuo commento che più mi piace caro Soffio, se qualcuno mi dice che sono intelligente lo apprezzo molto, chissà forse perchè vedo tanta gente molto più intelligente di me...o no?
Non capisco cosa c'entrano i follower col mio profilo o forse tu ritieni interessante un blog per il numero che ha di follower, io ho sempre pensato al blog come un mondo solipstico.
Au revoir.

teoderica ha detto...

Caro Paolo,
io sono una specialista sul volo di pensieri, il fatto è che può capitare che l' aquilone si involi e che il filo non resti più attaccato a terra...sarebbe un bel guaio per me che ho come elemento la tera.
Ciao.

teoderica ha detto...

...sibillino come sempre, caro Gaetano cosa sarà mai adesso la "draculina", comunque nell' eventuale caso che il fittone non si estirpi dal cuore, il guaio è che pure il fittone non è capace di estirparsi.
Un beso.