venerdì 8 aprile 2011

MI E' VENUTO UN QUELLO

DALLA RACCOLTA: "RIMBAMBIMENTI. POESIE DI TIPO ROMAGNOLO" ( ediz. Walter Raffaelli) DI DAVIDE RONDONI.

AUTOCOSCIENZA ROMAGNOLA IV

C'è posto per tutti
i santi, i mediocri, i matti
i perduti
La vita è come un bar: sai mai
chi entra, chi va via
si sta a guardare
come se ci fosse qualcosa da fare
oltre a baccagliare muti
con la nostalgia.

San Pietro dev'esser stato di Ca' Ossi
o giù di lì, un tipo tosto,mica
da fare dei discorsi.
Gli altri me li immagino un po' sparsi
tra Meldola e Lugo, ognuno
che gli è venuto un quello
a trovarsi lì, simpatico
profondo, Dio come un fratello.

Ma lei,
la vedo venir da Galeata, o forse
da Santa Sofia, lei
Maria, madre bella da amare
o dalle dolci pendici sui fianchi
di Morciano, bella
come i calanchi, forte
di erbe, di luci fuori mano,
gli occhi grigi e azzurri del mare...


Mi è venuto un quello, "un quel ", in romagnolo ha un significato intraducibile, è un' emozione che prende allo stomaco, come se all' improvviso un serpente vi si fosse annidato, avviluppato dentro, nascosto, latente, invitante. Questo serpente si incolla poi al coccige e poi sù fino ad Atlante , dandoti la scossa, e poi ti lascia con il magone.
Cos'è il magone?
E' il sentirsi insaziati ed incompleti.


immagine : Un quel di Teoderica

27 commenti:

cosimo ha detto...

Ciao Paola, come è stata la giornata lavorativa?
..e si a volte capita di baccagliare muti e non solo con la nostalgia, anche con la rabbia, perfino con la felicità. Entriamo ed usciamo, senza fare rumore, da mille pensieri.
E questa tua opera mi piace tantissimo, pare rappresenti tutte le strade della vita dei pensieri. Strade con tanti vicoli, con tante rotatorie, tutte che portano sulla piazza delle decisioni finali. Qualunque esse siano.
Un sorriso.

Francesco Zaffuto ha detto...

il tuo magone è luminoso
ciao

`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`··.Giusy.·`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`· ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`··.Giusy.·`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`· ha detto...

Tesoro mio..hai fatto venire un magone anche a me...è bellissima questa poesia...fragilità...c'è nostalgia...bellissima!
Condivido con Cosimo e Francesco.
Ti stringo...:)

Gaetano Barbella ha detto...

Cara la mia Paola, ti potranno riempire di lodi, gli amici che qui arrivano e leggono i tuoi scritti e gioisci li per lì, ma poi ti accorgi che non ti rimane nulla. Resti così delusa da farti venire il magone. Non è così?
Tu vivi in un'altra dimensione, questo è il guaio, e in parte in questa della vita biofisica ma non hai modo di averne coscienza. Ti sembra di partecipare alla vita e di gioire con la tua famiglia, con gli amici, ma in fondo ti accorgi di sentirti come distaccata, una parte di te vive altrove, ma non sai dove come e quando. Ridi scherzi ma senza convinzione. Meno male che sei amabile e piena di risorse che ti aiutano a sopportare i tanti magoni che si affollano in te. Si tratta di un'esperienza comune dei depressi, di coloro affetti da malattie mentali e via dicendo. Si è assenti il più delle volte al punto che può insorgere lo smarrimento fino al terrore. Chi ti sta intorno non può capirlo e non sa come aiutarti.
E se te ne parlo è perché conosco molto bene questo magone.
Una sola cosa aiuta a superarlo: il domani. "Domani è un altro giorno".
Ciao,
Gaetano

teoderica ha detto...

Caro Cosimo,
tu sei sempre solare, ma se ti piace la mia immagine, anche tu devi essere soggetto al magone, almeno qualchevolta.
Grazie per informarti sul mio lavoro...sai tu che lavoro faccio? Prova ad indovinarlo, se lo indovini ti faccio un regalo a tua scelta.
Comunque oggi è stata una giornata liscia con serata frizzante: una conferenza di Caroli ( critico d' arte) il titolo: "il volto dell' amore" resoconto succinto: abbiamo dei buchi nell' anima che cerchiamo di riempire con l' amore.
Ciao.

teoderica ha detto...

Caro Francesco,
un magone luminoso non esiste proprio il magone è buio, però mi è piaciuto il tuo ossimoro.
Ciao e grazie della visita.

teoderica ha detto...

Cara Giusy,
appena l' ho letta l'ho sentita mia, ci si può innamorare anche di una poesia.
Un abbraccio irreale ma non finto.

teoderica ha detto...

Caro il mio alter,Gaetano mom amie, sempre con domani è un altro giorno, sono fuggiti i miei anni, sempre domani, chissà quando arriverà la morte sarà ancora domani.
Ti abbraccio con vero affetto, qualcosa è accaduto, ti ho conosciuto.

cosimo ha detto...

..ho una bella forza nei confronti del magone, appena lo avverto, lo accantono con un ko. Il contenuto del resoconto lo conosco da sempre. Il tuo lavoro? Se faccio riferimento a quello che espone l'altro tuo blog, dovrei dire imprenditrice/lavoratrice. Se penso all'arte dovrei dire docente. Il regalo mi alletta, ma mi riservo la scelta. Anche se è già un bel regalo, quello di fermarti a bloggare con me.
Ciao Paola e dolce notte di sogni sul mare

teoderica ha detto...

Cosimo non hai vinto il regalo perchè non hai detto il lavoro che faccio, hai dato due opzioni.
Buonanotte e sogni fascinosi e misteriosi.

cosimo ha detto...

..intanto di la da me ho una sorpresa per te.
Per il lavoro propendo per la prima ipotesi.
Grazie per l'augurio e i sogni devono essere sempre fascinosi e misteriosi, per avere tal nome.
Un beso.

hector49 ha detto...

Io Paola, come tu ben sai non sono di Rimini, ma sono fan di Fellini, fosse l'unica cosa che mi rimanga, che ci rimanga. Appena ho saputo che Fellini era di Rimini, ho voluto prendere i natali in questa città di merda che solo Fellini, ispirato, ha reso unica. Avercelo Federico, io noi ce lo teniamo ben stretto. Io sono di Bergamo, di Milano, no di Roma, di Napoli, no, sono della città di Fellini. At salut ravenna o Dante....

cosimo ha detto...

..buongiorno Paola.
mattinata di sole e di caldo ed ho deciso che la bici e il lungomare saranno i due amici in questo sabato mattina. Vorrei passare a prenderti, dai dai ti siedi sul tubolare, non andremo forte, ma ci divertiremo anche tra mille risate....
Buon sabato e un bacio di sole.

Ps .. per il magone ascolta questa canzone http://youtu.be/z8oJSc8bTVU

**La PiCcOlA sOgNaTtIcE** ha detto...

Era tanto tempo che non passavo da te dolcezza. A dir la verità che non passavo neanche nel mio blog ... Vedo che te la passi alla grande *.*

pietro d. perrone ha detto...

Magone, magone ... a volte è triste, a volte solo nostalgico o malinvìconico, a volte come un singhiozzo che strozza ... a volte solo desiederio di tenerezza ...
Ma poi passa sempre, come un temporale, che lascia tutto pulito ...

Intanto:
Buona domenica!

teoderica ha detto...

Allora Cosimo, hai azzeccato, ora devi dirmi il regalo che vuoi.
Ho visto la sorpresa...ma tu le fai a comando le poesie?
Ora dovrei andare al mare, ma c'è tanto vento e noi abbiamo la sabbia che vola e si insinua negli occhi , quindi farò un po' di sole sul prato, la prossima volta vengo con te sulla bici che mi piace molto...aspettami.
Per il magone mi hai mandato una canzone sbagliata, io la banda la associo ai funerali.
Grazie, mi basta il pensiero che hai avuto.
Buona giornata...beso.

teoderica ha detto...

...eppure Ettore tu, per quello che posso conoscere di te, non hai niente di felliniano, mentre io ho tanto di Dante...in.azz.ta come lui.
Ciao riminese ten bota semper.

teoderica ha detto...

Ciao piccola sognatrice, grazie di essere passata a trovarmi, proprio alla grande non me la passo, però mi accontento.
Un abbraccio con baciotti.

teoderica ha detto...

Come per tutte le cose ci si abitua anche al magone...ciao Piero , buona domenica anche a te.

cosimo ha detto...

...ma io ti ho mandato una canzone allegra, ho pensato alla banda del paese per la festa patronale, con i bambini che la precedono saltellando. La poesia, carissima Paola, era già pronta dal pomeriggio, anche con la musica. Leggere il tuo desiderio mi ha spiazzato. Mi sono chiesto, ma dov'eri quando la stavo scrivendo?. Volo sul prato tra un po, da rondinella. ...Per il regalo, ho pensato che per essere tale, non devo ne fare una richiesta, ne dare un suggerimento.
Per me, da sempre, un regalo qualsiasi è il regalo.
Buon pomeriggio..e beso beso

teoderica ha detto...

...ho scelto io il regalo, ho cambiato foto nel profilo, quest'anno non avevo ancora messo la nuova foto...se ti piace la lascio, altrimenti metto quella di prima, questo è il tuo regalo.
Ti è piaciuto?

cosimo ha detto...

....Paola, è un regalo che mi strapiace.
GRAZIE....ma con un abbraccio ed un bacio sulla guancia sinistra.

cosimo ha detto...

Ciao Paola
..tu pensavi che la domenica passassi più tardi per il buongiorno, invece no. Tra mezzora e fino alle 13.30, sarò con degli amici in piazza, a Trani, per una raccolta fondi a favore dell'assistenza domiciliare per le persone che convivono con la sclerosi multipla. Proporremo quei gadget che ho fotografato su fb. E tutto questo mi fa già dire che è una domenica d'oro!.
Buona domenica e un beso fondente.

teoderica ha detto...

Allora buona domenica e buon lavoro, che la vostra raccolta sia proficua.
Un caro abbraccio.

pulvigiu ha detto...

Mi è piaciuto il paragone della vita
come un bar, non sai mai chi entra.

Buona e serena domenica.

Ciao da Giuseppe.

teoderica ha detto...

Dolcissimo Giuseppe è piaciuto anche a me...e lo sai il perchè? Io lavoro in un bar, da quando avevo dieci anni...buona domenica anche a te.