venerdì 12 luglio 2013

L'ANAGRAMMA DI TANTRA E' TARTAN ( sesta parte)

Se credi in Dio, ricordati che il corpo è una sua creazione, un atto d'amore e come tale va vissuto.
Se credi che veniamo da un'evoluzione, apparentemente casuale, il messaggio non cambia: il corpo umano è la più elevata espressione della natura creatrice e va goduto, conosciuto ed usato con scientifico rispetto.
In entrambi i casi il nostro atteggiamento deve manifestare gioia e positività.
Quello che sentiamo per il nostro corpo non si può nascondere, viene fuori nelle relazioni, ogni relazione come una lente d'ingrandimento, dilata e rende visibili tutti i particolari.
Sia i pregi sia i difetti del nostro stile di vita. Un corpo vissuto con amore, libero da conflitti e competitività, trasmette voglia di vivere e relazionare.
Il Tantra ti insegna a vivere, giorno dopo giorno, in modo non dualistico, glorificando e celebrando artisticamente l'intimità dei rapporti umani, intelligentemente e consapevolmente, in modo veramente sciolto e naturale.
Questa antica conoscenza olistica crea continuamente armonia, equilibrio e positività. Generosità, compassione, tolleranza, equanimità, gentilezza, sincerità, gioia e spontaneità sono stati mentali che devono diventare reali, presenti; sono la certezza di chi vuole amare la vita e vivere felicemente con gli altri. Non esistono divisioni o gare tra belli e brutti, tutti i corpi sono vivi e se vengono lasciati liberi vibrano amore.
Smettiamola di farci condizionare dagli stereotipi, magro è bello, grasso è brutto, sarà capitato anche a voi di aver incontrato una bella ragazza o un bel ragazzo e  dopo averli frequentati per un po', la loro bellezza passava in secondo piano, non vi interessava più se non era supportatta da una sottile empatia.
Ed altre volte conoscere una persona e giudicarla brutta per poi scoprire un non so che di magnetico e giorno dopo giorno vederla sempre più bella ed attraente.
La bellezza è relativa, ciò che ci piace veramente lo sa il nostro corpo, non i mass media, noi cerchiamo chi ama la vita, chi sa coglierla per quella che è...un mistero.
Non c'è nulla di più attraente del mistero.


immagine di Teoderica    

5 commenti:

Nella Crosiglia ha detto...

Vero mia cara..lacos ache ti attrae magggiormente , spesso è quella che conosci meno, quindi la più misteriosa..fuori da qualsiasi stereotipo precostituito!!!
Abbraccio!

paola tassinari ha detto...

Grazie Nella, un abbraccio :)

cosimo de bari ha detto...

Il corpo é creazione universale e nessun corpo arriva in modo causale, é un disegno della vita
Purtroppo al giorno d'oggi molti lo danno in pasto al business anche a quello piú indecente.
La vera bellezza di una persona si trova in mente sano in corpo sano.
Troppo pensante il tuo post.
....complimenti Paola!

paola tassinari ha detto...

Grazie Cosimo, coi miei post aiuto me stessa, mi piacerebbe aiutare un po' anche gli altri :)

Adriano Maini ha detto...

Aspetti di pensiero da tenere in considerazione, secondo me, in rapporto dialettico con altri, più prosaici, se si vuole.