lunedì 8 novembre 2010

INTERMEZZO


Qu' est-ce que c'est?

12 commenti:

Gaetano Barbella ha detto...

Cara Paola, gira e rigira ti ritrovi, senza volerlo, sulla mia strada dei misteri.

Qu'est-ce que c'est? Meglio: Qu'est-ce que c'est l'amour?
L'amour, qu'est-ce que c'est ? - L'amour, ce que c'est-Qu'est? È un modo colloquiale per chiedere la stessa cosa. O no?

Quale la mia strada dell'ultima ora? Quella segnata con tuo disegno che è ispirata ad cavalletto con un quadretto illuminato da una lampada, oppure anche qualche altra cosa. Ma nessuno crederebbe alla cosa che mi è parsa di vedere, un messaggio criptico che è questo:

- il triangolo acuto con l'altro triangolino in basso corrisponde all'ideogramma dell'antico Egitto noto col nome di DY;
- il quadrato, a mo' di cornice di un quadro un tantino inclinato, il segno di quadratura da mettere in relazione alla nota "quadratura del cerchio" ricercata in matematica;
- la lampada in alto, il segno del cerchio da mettere in relazione alla ricercata quadratura anzidetta.

Ora tu sai, cara Paola, che uno dei miei amori è stato proprio ciò è ho appena descritto. Tutto è iniziato con quel DY che è la chiave della quadratura del cerchio da me concepita. E Non c'è DY senza Ankh ossia la Croce d'Iside. E così ho scritto l'E-book che tu hai esposto su questo blog.
Ma non è finito qui l'amore, perché proprio in questi giorni sono stato preso per un altro amore che risulta legato a quello della quadratura, ossia della matematica.
È prematuro parlarne e lo saprai quando completerò un saggio che ora è a buon punto.

Qu'est-ce que c'est l'amour?

Ciao, Gaetano

sara ha detto...

Ciao Paola,
tutto bene da quelle parti? Qui oggi c'è una libecciata da paura, il mare sembra voler ingoiare tutto quello che intralcia la pazza corsa dei suoi marosi verso il litorale.
ti abbraccio.

teoderica ha detto...

Mon cher amie Gaetanò,
sei un enfant terrible. Sono stata ad una mostra meravigliosa sull' "Egitto mai visto "( le dimore eterne di Assiut e Gebelein)che si sta svolgendo a Forlì.
Non si possono fare foto allora io ho fatto i disegni dei geroglifici che mi parevano più inusuali, questo è un geroglifico formato da 4 ideogrammi ...non sermbra un ufo?
Volevo fare uno scherzo ma tu hai svelato in un puff tutto il mistero.
Ciao Gaetano...ti voglio bene.

teoderica ha detto...

Cara, cara la mia Sara,
qua il tempo è pessimo, ma non mi disturba perchè mi sento bene dentro...non so se gioirne o preoccuparmi, perchè di solito quando le acque interne sono chiare e dolci, c'è sempre una tempesta in arrivo.
Un abbraccio affettuoso.

pietro d. perrone ha detto...

Peut etre une tv moderniste?
Ou, peut etre le nouveau homme teledipendent (le mot est inventè)?
Ou une tv qui se faisait homme pour gagner sa ame, come un nouveau démon ?

teoderica ha detto...

Piero non ho voglia di andare su google traduttore, provo a decifrarti...sì potrebbe essere una scultura/tv che quando non ti piace tiri giù il cappello e allo stesso tempo ti fa compagnia col suono delle voci, anche l' uomo televisore di oggi che ripete ciò che sente come un pappagallo od anche una tv che è diventata uomo, mi sa che in questo caso la tv sia meglio di certi uomini teledipendenti di oggi...quante idee hai avuto ma per me è la prova che gli Egiziani furoni così avanti con la civiltà perchè erano stati aiutati dagli alieni...questo geroglifo copiato pari, pari, non sembra un Ufo?
Non ti preoccupare per la mia salute, ho deciso che nel pensiero si possa sviluppare tutta la fantasia possibile, mi piace fantasticare, ma mica lo faccio nella vita reale....o sì..o no ..che importa un altro caro mio amico se ne è andato.
Ciao Piero...hai visto che nel blog ho i Gem Boy con la guerra di Piero?
Mi devi dire se ti piacciono.
Riciao.

Raffaele ha detto...

Ciao Carissima Teoderica,
hai INTUITO PERFETTAMENTE è proprio un UFO risalente al primo tempo (ZEP TEPI). Un geroglifico riferito a venerare i veri costruttori delle piramidi di Giza....

Raffaele ha detto...

Non siamo i soli esseri senzienti in questo infinitesimo universo di un multiverso ancor più grande…

pietro d. perrone ha detto...

Paolè, se ho capito, un altro tuo caro amico se ne è andato. Ti sono vicino. Se serve a qualcosa, ti sono davvero vicino.

La canzone di Piero non l'ho trovata, ma sai che mi mette una grande tristezza?
In gioventù non riuscivo a fare a meno di immedesimarmi nel povero soldato Piero.
E mi venivano le lagrime quando ... la canzone finiva.
Adesso m'immedesimo lo stesso e penso che gli eroi sono tutti morti. E quindi sono i più sfortunati, i più deboli, i perdenti.
E lo penso come allora, anche se adesso non piango più.
Ma la canzone mi mette lo stesso una grande malinconia, perchè un grande realismo nelle parole del povero Faber.
Lui è un altro che mi manca davvero!
Come Pier Paolo Pasolini.
Al di là delle parole comuniste e dello schema di pensiero datato, aveva una sensiblità d'animo senza pari e poi vedeva nel futuro.
Hai visto i post che gli ho dedicato? Soprattutto le parole sulla Televisione. E la profezia degli immigrati?

Gli UFO.
Non so se gli antichi egizi avevano avuto il loro aiuto o sfuttavano le loro conoscenze.
C'è anche un altro popolo, i Sumeri, che avevano, nello stesso periodo, e forse anche qualche millennio prima, sviluppato una civiltà di pari fasto e profondità. Erano quelli, o almeno i progenitori, dei Babilonesi. Quelli della Torre di Babele. Che però sono meno famosi degli egizi. Forse perchè contro di loro si alzò la condanna divina.
Ma noi, che guardiamo anche oltre, sappiamo che può essere possibile tutto.
Solo la Verità Definitiva dev'essere ancora scritta. Le altre sono sono solo verità provvisorie.
Anche in merito agli UFO.

PS. Se ripassi da me, e se ti fa piacere, guarda che ho modificato il testo del ... regalo di Mozante.

PP.SS. Un ultimo commento. Lo sai che mi oiace molto la nuova grafica del blog?

PPP.SSS. Un altro abbraccio, prima di andare via. Penso che ti farà piacere.

teoderica ha detto...

Grazie Piero per il tuo affetto...la canzone di Piero l' ho tolta perchè il mio amico ha finito di combattere...sono arci contenta che ti piaccia la mia nuova grafica, sai in questo momento mi rappresenta, il mio amore per i libri e l' arte fa sì che io possa mettere il mio sentire intimo spiaciccato, là visibile, ma il coglierlo è solo per quello che ti è simile nell' animo.
Poi ti vengo a trovare.
Besolito.

teoderica ha detto...

Caro Raffaele,
è con molto piacere che ti risento, tutto è possibile, ...io ora mi sono appassionata alle dannatio memoriae...non credi che occorra rendere la storia più veritiera ...svelare i segreti...affinchè il cammino della storia vada avanti in modo più consapevole?
Ciao Raffaele...però mi risulta difficile pensare che gli alieni siano già tra di noi o che ci rapiscano.

Raffaele ha detto...

Carissima Teodorica,
anche noi siamo alieni di noi stessi, ma dobbiamo solo capire che non siamo i soli esseri senzienti in questa immensa manifestazione.. per quell'immutabile legge del MOVIMENTO E DELLA QUIETE su quasi tutti i piani di coscienza (almeno su questa nostra sfera palnetaria fino alla settima di questa ottava inferiore) esistono quelle opposte forze bilancianti necessarie alla vita in questo nostro duale polare tridimensionale universo (come esistono anche altre realtà assai diverse ed inimmaginabili per la natura umana)